White Boy

White Boy (Cristian Dionisi alla anagrafe) Mc e freestyler romano classe 1991, nato e cresciuto alla Garbatella.

Le prime esperienze su un palco risalgono alla scuola elementare dove, grazie al teatro, sviluppa una sicurezza inaspettata in scena malgrado la timidezza che sembra inghiottirlo nella normalità. Si avvicina al mondo dell’hip hop trafugando dischi dalla collezione dello zio e guardando i video di fine anni 90/inizi 00 che passavano i programmi a tema, perdendo la testa per artisti come Eminem o Jay Z che ai tempi facevano scintille sul canale sopra citato.
whiteboy
Intorno al 2004, dopo anni di ricerche tra negozi di dischi e primi siti web, scopre il freestyle e inizia a muovere i primi passi in quel mondo anche se le prime vittorie arriveranno ben più avanti. Nel novembre 2006, insieme ad altri 3 giovani creativi delle sue parti, mette piede nel primo studio di registrazione sotto il nome di Veleno (nome che poi verrà cestinato pochi anni più tardi per far spazio a quello che più o meno ora conoscete voi che state leggendo). Il risultato non è dei migliori ma incoraggiato anche dagli altri, inizia a macinare fogli su fogli fino ad arrivare a pubblicare il primo lavoro nel 2010, questa volta il nome � White Boy ed il progetto “L’Ultimo Arrivato EP” ne delinea la nascita. Tra il 2010 e il 2011, periodo di nuova ribalta per la musica rap, si richiude in studio per lavorare al secondo ep frutto della vittoria del primo contesto di freestyle che lo porterà, di lì a poco, a pubblicare il secondo ep targato Wb dal titolo “Grow Up”. La crescita su questo lavoro sarà segnata, su tutti, da una collaborazione con Johnny Roy e Don Diegoh, all’epoca già due nomi degni di nota per un amante del genere e del freestyle, ma anche dalla pubblicazione del primo videoclip di un suo brano curato da Giordano Benedettini.

Dal 2012 in poi i progetti iniziano a rallentare, tra proposte di pseudo etichette e vita di tutti i giorni che rallenta il cammino del bianco. Un anno dopo la svolta arriva con la partecipazione dello stesso nel mixtape, che a detta degli ideatori (Squarta, Mezzosangue e dj pitch8), raccoglie l’elite dell’underground italiano del periodo con il brano “L’essenza”.

Nel 2014, forte delle nuove esperienze rilascia “Unknown Artist Mixtape”, progetto che inizia a portare a galla il temperamento del rapper, poco avvezzo ai giri di parole è molto più portato per la teoria del “mi stai sul cazzo? Te lo dico chiaro chiaro” in parole povere. Nel 2015, esattamente un anno e 2 giorni dopo pubblica “Unknown Artist II” raccogliendo collaborazioni con alcuni dei già membri del Do Your thang come William Pascal, Jekesa e Panz, i compagni di vecchia data nonchè componenti della crew Quintessenza (QTSZOD) Dr Dew e NoreOne e Numi della rappresentativa Grounder Music. Il disco verrà stampato in tiratura limitata e spedito in tutta Italia. Arriviamo al 2016 con l’ingresso ufficiale in Do Your Thang Records, dopo le tante collaborazioni, finalmente la comunicazione che molti s’aspettavano.
Pronto ad uscire invece dalle porte de Lo Studio, lavorato a 4 mani (e 4 orecchi) con granmaster Fuji, prodotto per lo più da quest’ultimo, Klas K e dal fido dj che avrete visto alle spalle del bianco nei suoi live: Dj Brush. Si tratta ancora di un Ep, che racchiude pi� delle solite tecniche e dei pezzi autoreferenziali e che mette insieme 3 delle realtà che su Roma non hanno nulla da invidiare a nessuno, ossia Lo Studio, Do Your Thang Records e Grounder. Quindi se siete stanchi dei lavori a cui spesso “manca il sale”(cit.), preparatevi ad un anno pieno di pressione alta.

Copyright 2016 Do Your Thang Records | Credits